top of page
  • Foto do escritorKiara Perignon

Le domande più strane dei clienti di una escort.

Quando sei una vera escort di lusso, esercitando la professione di accompagnatrice di alta classe, hai il privilegio di conoscere moltissimi clienti. Uomini che naturalmente hanno desideri e fantasie erotiche diverse. Che appartengono a nazionalità diverse, che svolgono professioni diverse e che, sicuramente, vivono in contesti sociali diversi. Forse è proprio questo il bello del mio lavoro.


Quello che accumuna tutti i miei clienti, ma proprio tutti, sono le domande che mi pongono ogni volta che mi incontrano. Sono curiosità, desideri, volontà, forse espressione della loro vera essenza. Ecco perché oggi ho deciso di condividere con tutti voi le domande più strane che, negli anni, mi hanno fatto i miei clienti.


Spesso e volentieri hanno destato in me molta ilarità, qualche volta mi hanno stupita ma, sempre, mi hanno fatto sorridere. L’universo maschile, come pure quello femminile, è davvero strano, variegato e complesso.


Le domande più strane dei clienti.


Come in ogni professione, ho clienti che non sono molto consapevoli della vita che conduco e fanno domande che non dovrebbero essere poste affatto. Oggi vi racconto le migliori per ridere un po'. Ovviamente senza mancare di rispetto a nessuno. Ci mancherebbe. Ma solo per rendervi partecipi di un’altra sfaccettatura del mio lavoro di escort top class. Andiamo a farci due risate.


1. Vorrei stare con due escort di lusso ma posso pagarne solo una?


Questa tipologia di clienti è convinta di essere al supermercato dove, ogni tanto, ci sono le offerte promozionali. Paghi 2 e prendi 3. Oppure ci sono gli sconti riservati ai clienti. Questo non è certamente il mio caso, decisamente! Proprio perché faccio la escort di lusso, non ho mai accettato di negoziare i miei compensi e il prezzo per la compagnia che offro quando incontro un cliente.


Ogni donna che lavora ai massimi livelli come me decide di applicare la tariffa che ritiene più opportuna in base ai servizi che offre e al tempo che riserva ad un cliente. Ecco perché, nel caso un cliente desiderasse un incontro con me e anche con una mia amica, il prezzo da corrispondere sarà doppio. Senza nessuna eccezione. Il mio tempo è prezioso quanto quello di una mia amica. Pertanto, entrambe dobbiamo essere pagate per i servizi e la compagnia che offriamo.


2. Vorrei fare un figlio ma mia moglie non vuole. Puoi essere tu la madre di mio figlio?


Ma cosa hanno in mente questi uomini? Prima di tutto, siamo escort di lusso e non madri surrogate. A tal proposito, in internet ci sono siti specializzati che offrono le madri surrogate. Non in Italia ovviamente dove questo non è permesso ma in molti paesi europei ed extra europei.


Mi domando poi come mai una moglie non possa desiderare la maternità che è forse il desiderio primario della maggioranza delle donne. Forse perché temono di rovinare l’estetica del loro corpo? Oppure non sono sicure di farlo con l’uomo giusto, il padre ideale di un loro figlio?


Di sicuro io non faccio al caso loro. Non sono quel tipo di donna che è disposta a tutto per il denaro. Mi faccio pagare profumatamente per il servizio che offro e nulla più. Non per diventare madre su commissione!!!


3. Posso averti come escort in esclusiva e venirti a trovare una volta alla settimana?


Questa è un’altra delle domande che mi fa impazzire. Faccio la top class escort e quindi sono una compagna occasionale. Se mi dedicassi ad un solo uomo facendo un incontro alla settimana avrei già smesso di fare questa professione. Avrei perso una quantità immensa di denaro.


Ho scelto in maniera indipendente di svolgere la professione di cortigiana di lusso perché mi permette di guadagnare molto, di essere libera da vincoli di ogni tipo e di scegliere i miei partners. Che per avermi, mi pagano profumatamente.


Scelgo i miei partners non in base alla loro bellezza oppure ai loro desideri. Li scelgo solo se mi pagano lautamente. Ribadisco: faccio questo lavoro esclusivamente per soldi. E i soldi aiutano a vivere meglio e ad essere indipendenti. Io lo sono.


4. Mi potresti sposare?


Questa è una domanda che qualche volta, quando mi viene posta, mi lusinga. Se un uomo è disposto a chiedermi di sposarmi vuol dire che sicuramente faccio bene il mio lavoro. Altrimenti non potrebbe desiderare di avermi come moglie. Ma mi pongo una domanda, questa volta seria: come potrei sposare un uomo che incontro saltuariamente e del quale non so praticamente nulla?


Se un giorno deciderò di sposarmi, lo farò solo ed esclusivamente con un uomo che amo, che ho scelto e con il quale ho deciso di trascorrere la mia vita.


5. Posso incontrarti anche se non ho i soldi per farlo?


Questa è un’altra stranezza. Andare con una escort top class non rappresenta una necessità ma un lusso. E come tutte le cose lussuose e pregiate, costano molto e vanno pagate. Io sono una di queste. Non incontro MAI un cliente a titolo gratuito. Nemmeno se è un cliente affezionato.


6. Posso pagare la tua compagnia a rate?


Questa è una domanda che definirei scandalosa. Un cliente mi chiede di pagare a rate come se io fossi un oggetto che si compra in negozio. Certo, faccio la escort e spesso divento una donna oggetto. L’oggetto dei desideri di molti uomini.


Che per avermi, pagano PRIMA dell’incontro, pagano senza SCONTI e pagano quello che chiedo io. Senza se e senza ma. Queste sono le mie condizioni che sono inderogabili, non negoziabili!


Ora vi lascio perché non vorrei annoiarvi e perché il mio lavoro mi chiama. Certamente vi avrò incuriosito e vi avrò strappato anche qualche

sorriso. Mi auguro che le persone che leggeranno questo mio post e che non mi hanno ancora incontrata, possano fare tesoro di questo per evitare di farmi questo tipo di domande. Che sono inutili, senza senso e con un’unica risposta comune!


297 visualizações0 comentário

Posts recentes

Ver tudo

Comments


bottom of page